In occasione del Mercoledì delle Ceneri, inizio del periodo di Quaresima, Papa Francesco ha deciso, per mandare un messaggio preciso durante il Giubileo della Misericordia da lui indetto, di far trasferire a Roma le reliquie dei santi cappuccini Pio da Pietrelcina e Leopoldo Mandić.

La vita del Santo di San Giovanni Rotondo la conosciamo molto bene: nato in Puglia, nel paese di Pietrelcina, ha passato quasi tutta la sua vita nel convento dove è poi morto; è importante notare, però, che questa è la prima volta che le sue spoglie vengono portate fuori dal loro luogo di riposo.

padre pio giubileo

Per quanto riguarda invece il secondo, è molto meno noto, avendo passato la maggior parte della sua vita in uno dei conventi dei frati cappuccini di Padova, ad amministrare il sacramento della confessione a molti, tanto che la gente faceva lunghe file per potergli parlare. Grazie alla sua grande capacità di saper ascoltare e dire le cose giuste, divenne un modello per tutti i confessori, tanto da fargli meritare la canonizzazione con il nome di San Leopoldo da Castelnuovo.

Il messaggio che il Papa vuol far trasmettere, attraverso il trasferimento e l’esposizione a Roma delle spoglie dei due santi, è di fornire un modello di riferimento per tutti i pellegrini e, in particolare, per i confessori di tutto il mondo, per ispirarsi alla vita di queste due figure sante, molto note per la loro grande opera di misericordia nei confronti nei confronti di quanti andavano da loro a confessarsi.

Gli appuntamenti e le date legati a questi eventi sono i seguenti:

  • 3 febbraio 2016: arrivo delle reliquie di Padre Pio e San Leopoldo Mandić a Roma, presso la Basilica di San Lorenzo Fuori le Mura;
  • 5 febbraio: processione per trasferire le salme verso la Basilica di San Pietro, in occasione delle celebrazioni dell’inizio della Quaresima;
  • 6 febbraio: udienza giubilare, presieduta dal Papa, dedicata ai gruppi di preghiera di Padre Pio ed esposizione delle reliquie per la venerazione nella chiesa vaticana;
  • 10 febbraio: celebrazione del Mercoledì delle Ceneri e invio dei “Missionari della Misericordia”;
  • 11 febbraio: partenza delle spoglie.

Le date e gli orari possono essere soggetti a cambiamenti, per cui il nostro consiglio è quello di verificare presso il sito ufficiale del Giubileo l’eventuale presenza di modifiche.

san lorenzo giubileo

Quest’evento è anche un’ottima occasione per organizzare un itinerario sia nel paese di San Giovanni Rotondo che nella città di Padova.
Nel paese di Padre Pio sono numerose le possibilità di alloggiare presso hotel e pensioni, sia gestite da privati che da ordini religiosi, spendendo poco ma con grandi comfort; inoltre, presso il santuario dedicato a questo Santo e nelle sue immediate vicinanze, vi sarà possibile anche acquistare uno dei tanti “gadgets” a lui dedicati, da tenere con voi per il ricordo della visita o da regalare, come buon augurio, ad amici e parenti.

Se invece preferite andare a Padova, a visitare la famosa basilica dedicata a Sant’Antonio, ci sono numerose agenzie che predispongono viaggi organizzati in questa città; se invece scegliete di preparare da soli la vostra visita, molti sono gli hotel e le pensioni che vi possono offrire un buon alloggio a prezzi vantaggiosi.

padova giubileo

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *