Serbia

Nonostante sia uno dei Paesi più variegati per quanto riguarda la religione, con oltre l’85% della popolazione che professa il cristianesimo ortodosso e a malapena il 5% quello cattolico, la Serbia è una terra ricca di edifici dall’enorme valore artistico, culturale e religioso. La motivazione principale che spinge molti turisti e fedeli a visitare la Serbia è la possibilità di svolgere il pellegrinaggio dei monasteri: nell’intero Paese sono presenti moltissimi monasteri bizantini, quasi tutti ortodossi, ritenuti affascinanti e interessanti anche da fedeli di credo diverso.

monastero_studenica

In questa zona troverete molte strutture a vostra disposizione in cui soggiornare; contattando alcune delle seguenti riuscirete a comprendere l’ospitalità locale:

  • Hotel Botika – Naselje Moše Pijade, 1/A (Kraljevo)
  • Hotel Royal – Karađorđeva, 107 (Kraljevo)
  • Hotel Crystal – Ibarska, 44 (Kraljevo)
  • Solaris Resort Hotel – Cerska, 10 (Vrnjacka Banja)

Oltre a questi, nel corso di un pellegrinaggio attraverso la Serbia non può mancare una visita ai monasteri di Krusedol, Grgeteg, Kovilj e Ravanica, i più rappresentativi monasteri del Parco Nazionale di Fruska Gora (“montagna santa” in serbo), che in tutto ne comprende 18. Costruiti tutti tra il XV e il XVIII secolo, furono protagonisti di molti momenti della storia serba: oltre ad essere mete di pellegrinaggio conclamate, furono utilizzati anche come rifugi nel corso delle varie persecuzioni subite dalle minoranze della popolazione. Altrettanto importanti e affascinanti sono i monasteri presenti nella capitale Belgrado: il Monastero di San Michele l’Arcangelo, costruito nel XVI secolo, possiede lo stile della Moravia e ospita le spoglie di moltissime figure di rilievo della storia serba; il Monastero di San Gabriele l’Arcangelo, del XVIII secolo, è un chiarissimo esempio dello stile barocco; infine, il Monastero dell’Ascensione della Santa Vergine Maria è il meno antico, essendo stato costruito nel corso del ‘900, tuttavia ha uno stile tradizionale del medioevo serbo.

monastero_manasija monastero_mileseva

Alcune delle più indicative strutture alberghiere della capitale sono:

  • Hotel Nevski – Venizelesova, 24A
  • Belgrade City Hotel – Savski trg, 7
  • Hotel Balkan Orient Express – Prizrenska, 2
  • Boutique Hotel Tash Belgrade – Beogradska, 71
  • Vila Senjak – Kursumlijska, 2

Assolutamente da visitare sono il monastero di Studenica, quello di Sopocani e quello di Decani: per la loro bellezza estetica e la loro importanza storico-culturale, sono stati inseriti dall’UNESCO nella lista dei patrimoni dell’umanità. Il monastero di Studenica, costruito dal fondatore dello stato serbo Stefano Nemanja, si trova nella Serbia centrale (a 39 km dalla città di Kraljevo); uno dei più grandi ed antichi monasteri serbi, ed è celebre soprattutto per gli splendidi affreschi, risalenti al XIII secolo.

monastero_sopocani

Non distante, nei pressi della città di Novi Pazar, troverete il monastero di Sopocani, anch’esso splendido esempio dell’arte bizantina: i suoi affreschi sono considerati i più belli del periodo, in particolare il “Sonno della Vergine”, che ricopre il muro occidentale della navata principale. Infine, un’altra meta del vostro pellegrinaggio dev’essere il monastero di Decani, situato in Kosovo a 12 km da Pec, che rientra sempre nella Chiesa ortodossa serba. Costruito durante il XIV secolo, contiene la più grande chiesa medievale dei Balcani nonchè il più grande affresco bizantino conservato sino ai giorni nostri: al suo interno sono dipinti oltre mille ritratti e tutti gli episodi del Nuovo Testamento biblico.

monastero_decani

[su]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *