Germania

chiesa_wies

La Germania è costituita da 16 regioni ognuna delle quali è permeata da uno spirito di religiosità che caratterizza tutto lo stato. Particolarità proprie di ciascuna, diverse ma allo stesso tempo legate da ideologie comuni e meta di pellegrinaggi più o meno conosciuti intensificati anche grazie al fatto che la Germania è il paese natale dell’attuale papa Benedetto XVI.

Tra tutte possiamo citare le più importanti:

  • Renania Settentrionale
  • Baviera
  • Sassonia
  • Berlino
  • Brademburgo
  • Amburgo
  • Brema

Per quanto riguarda i viaggi religiosi in Germania, degna di nota è la Strada dei monasteri della Foresta Nera settentrionale. Il termine “hopping”, che letteralmente viene tradotto con saltellare da un monastero all’altro, descrive bene la peculiarità che caratterizza questa strada. Percorrendola si possono visitare tre monasteri medievali circondati dall’atmosfera surreale creata dalla foresta.

Da qualche anno è stato inaugurato il “Jakobus-Pilgerweg” che si ricollega alla tradizione dei pellegrinaggi sulle tracce di San Giacomo verso Santiago de Compostela. Si tratta di un cammino di 300 o 350 chilometri (la distanza si differenzia in base alla scelta del pellegrino) da percorrere nel silenzio, alla ricerca della fede, superando quei limiti, anche fisici, centrali nella vita di tutti i giorni e che non permettono di ascoltare la propria interiorità.

Il secondo luogo di pellegrinaggio per numero di visitatori è Kapellenplatz (piazza delle cappelle). Nella piazza si possono ammirare la Cappella delle Grazie, delle Candele e delle Confessioni: luoghi di culto estremamente importanti e che richiamano un vasto numero di fedeli in ogni periodo dell’anno.

Chi vuole organizzare un viaggio religioso in Germania non può non considerare il Santuario dei Quattordici Santi che sorge nel luogo in cui sarebbero apparsi 14 bambini ad un giovane pastore sulla via del ritorno dal pascolo con il suo gregge. Essi si rivolsero al pastorello indicandogli di far erigere una cappella dove i fedeli potevano sostare in preghiera e una ventina di giorni dopo seguì il primo miracolo.

A sud-ovest di Oberammergau si trova l’abbazia benedettina di Ettal, testimonianza del barocco bavarese nota per la ricchezza dei suoi interni che abbaglia una volta varcato l’ingresso. Viene qui adorata la statuetta marmorea della Madonna di Ettal.

Particolarmente affascinante è anche il santuario di Wies che si trova a Pfaffenwinkel, ai piedi delle Alpi. Fu il luogo di pellegrinaggio più conosciuto del diciottesimo secolo a seguito della vista delle lacrime su una statua in legno del Salvatore Flagellato. Oggi, la nota Chiesa del Pellegrinaggio, fa parte dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Anche Berlino e Colonia vantano di un vasto numero di chiese e monumenti da visitare.

Di grande interesse è la Cattedrale cattolica di Sant’Edvige in cui si può osservare il maestoso organo a canne che riempe la chiesa superiore e il secondo organo, più piccolo e utilizzato per l’accompagnamento durante le celebrazioni, situato nella chiesa inferiore.


  • Arte immersa in un paesaggio naturalistico

    Arte immersa in un paesaggio naturalistico

  • La meraviglia degli orafi tedeschi

    La meraviglia degli orafi tedeschi

  • [/slide]
  • Semplicemente maestosa

    Semplicemente maestosa


[su]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *