Uno dei santuari più importanti di Francia, e il luogo in cui sono nate la festa dedicata al Sacro Cuore di Gesù e la pratica devozionale dei “Primi nove venerdì del mese”, è il Santuario di Paray-le-Monial, nel sud della regione della Borgogna.

Questa cittadina, come dicevamo, è nota soprattutto per aver fatto nascere la commemorazione del Sacro Cuore di Gesù, che si tiene ogni anno nel venerdì dell’ottava settimana dopo la commemorazione del Corpus Domini, e la pratica di devozione dei “Primi nove venerdì del mese”. Entrambe sono nate grazie alle visioni e all’operato di Santa Margherita Maria Alacoque, che in questa cittadina ha vissuto fino alla sua morte.

margherita maria alacoqueIl Santuario di Paray-le-Monial è infatti dedicato a questa festa devozionale proprio grazie alla vita di Santa Margherita Maria Alacoque. Nata nel 1647, entrò nell’ordine della Visitazione e venne trasferita nel convento, che tuttora esiste ed è abitato, in questa cittadina francese. Dopo alcuni anni di permanenza, iniziò a vedere delle apparizioni di Gesù, che le chiedeva di adorare in modo particolare il suo Cuore; queste visioni andarono avanti fino al giorno della sua morte, avvenuta nel 1690. È grazie al suo incontro con il padre gesuita Claude de la Colombière se abbiamo avuto modo di conoscere la sua storia: infatti l’uomo, convinto dell’onestà delle apparizioni alla santa, la convinse a scrivere un’autobiografia, in cui descrivere ciò che le succedeva e ciò che provava. Canonizzata nel 1920 ad opera di Papa Benedetto XV, il suo corpo si trova ancora oggi sotto l’altare della cappella della Visitazione, nella basilica medioevale del Santuario di Paray-le-Monial.

Il complesso monumentale della cittadina francese è composto da una serie di edifici religiosi, molti dei quali visitabili e dal grande pregio, sia religioso che artistico; quelli che noi di “Turismo Celeste” riteniamo più interessanti sono:

  • la Basilica del Sacro Cuore, meta di pellegrinaggi, conosciuta nel Medioevo anche come “La passeggiata degli angeli” per il suo interno spettacolare;
  • la Cappella delle Apparizioni, dove Santa Margherita Maria Alacoque vide le sue visioni;
  • la Cappella di Claude de la Colombière, canonizzato anche lui nel 1992;
  • il Parco dei Cappellani, che presenta una mostra permanente sulla vita della santa e dove è possibile riposarsi all’aria aperta.

santuario paray le monial basilica

Per maggiori informazioni sulla storia e le strutture del Sanuario di Paray-le-Monial, vi rimandiamo al sito ufficiale.

Se volete trascorrere qualche giorno presso il Santuario di Paray-le-Monial, avete molte possibilità per trovare un alloggio in questa zona. Oltre ai classici hotel e bed&breakfast, potrete alloggiare anche presso le foresterie e gli alloggi, creati appositamente per pellegrini e turisti, presso le strutture degli ordini religiosi. Vi sono anche numerose opportunità ed iniziative per chi arriva in gruppo, come ad esempio per un pellegrinaggio o un convegno.

Una Risposta a Il santuario del Sacro Cuore di Paray-le-Monial
  1. Grazie per i consigli, devo dire che questo santuario non lo conoscevo, ma ora sono curiosa e spero di poterlo visitare presto.


[su]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *